Blog easymetal

Nel nostro blog troverete articoli informativi sul tema dell'acqua nell’industria
Scoprite di più sugli ingredienti presenti nell'acqua, sul perché causano problemi a noi utenti e su cosa possiamo fare per evitarli.
Leggete articoli interessanti sulle soluzioni speciali per il trattamento delle acque.

Scena del crimine: l’officina - Parte 2


Il valore del pH e la durezza dell'acqua sono fattori di rischio per la corrosione e la formazione di macchie

Valore del pH - Il parametro più importante

I valori più comunemente misurati sono compresi tra valore pH 0 e 14.

Più piccolo è il valore del pH, più acida è la soluzione acquosa.
Più alto è il valore del pH, più alcalina è la soluzione acquosa.

Sapevate che l'acqua non neutra attacca i materiali metallici e provoca la corrosione nell'area della macchina

Il valore del pH è chiamato anche concentrazione di ioni idrogeno perché misura la concentrazione di ioni idrogeno liberi. Questa misura fornisce un'indicazione del comportamento di corrosione dell'acqua.

Sapevate che la corrosione per vaiolatura si forma quando il valore del pH è troppo basso

Per un controllo ottimale del processo, il valore di pH richiesto varia a seconda dell'applicazione.
Nell'area di erosione, il valore ottimale del pH è compreso tra 6,5 e 8,5.

Sapevate che un valore di pH ottimale riduce al minimo l'aggiunta di additivi?
 

Durezza dell'acqua - Componenti della durezza - Durezza totale

La durezza dell'acqua è intesa come il contenuto di ioni disciolti di metalli alcalino-terrosi. I metalli alcalino-terrosi che formano la durezza sono calcio, magnesio, stronzio e bario. Mentre lo strozio e il bario sono trascurabili.
Il contenuto di sali di calcio e magnesio determina la durezza totale dell'acqua. Questa può essere a sua volta suddivisa in durezza carbonatica (idrogenocarbonati di calcio e magnesio) e durezza non carbonatica (durezza permanente).

Sapevate che la durezza carbonatica rimane sotto forma di calcare quando l'acqua viene riscaldata

I cloruri, i nitrati, i solfati, i fosfati e i silicati di calcio e magnesio formano la durezza non carbonatica, che rimane invariata quando viene riscaldata.

Nel processo di pulizia dei pezzi, un aumento o una variazione del contenuto di durezza nell'acqua di risciacquo ha effetti significativi sul risultato di produzione.

true

Sapevate che i residui sui pezzi scompaiono solo quando si utilizza l'acqua VE

Un contenuto troppo elevato di agenti indurenti nel lubrificante refrigerante reagisce con gli emulsionanti e porta alla formazione di saponi indurenti. Spesso sono presenti anche rivestimenti sulle macchine. Questo riduce la durata dell'utensile o provoca l'intasamento dei filtri.

Sapevate che ogni lubrificante di raffreddamento deve avere una durezza dell'acqua molto specifica? L'acqua troppo dolce favorisce la formazione di schiuma


Avete domande sull'argomento? Contattateci, saremo lieti di consigliarvi.

INVIA SUBITO LA RICHIESTA